Construction Equipment Italia

Calo del 14% del fatturato di Volvo Construction Equipment nel secondo trimestre 2020

L'impatto globale della pandemia di Covid-19 ha pesato sui risultati del secondo trimestre di Volvo CE, parzialmente risollevati da una forte ripresa del mercato chiave cinese.

Risultati di Volvo CE nel secondo trimestre

Gli effetti negativi di Covid-19 sulla società e sullo sviluppo economico hanno caratterizzato i risultati del secondo trimestre di Volvo Construction Equipment (Volvo CE). La debole domanda in Europa e Nord America è stata parzialmente compensata da una forte ripresa del mercato cinese, il più importante a livello mondiale. Nonostante il calo della domanda con conseguente impatto negativo sulle vendite, la redditività ha tenuto bene durante questo periodo.

Nel secondo trimestre, il fatturato netto corretto è diminuito del 14% raggiungendo 22.876 MSEK (rispetto ai 26.814 MSEK nel secondo trimestre 2019). L'aumento delle vendite in Cina ha contribuito notevolmente a compensare il calo delle vendite in tutti gli altri mercati. Anche le entrate operative hanno subito un impatto negativo, diminuendo a 3108 MSEK rispetto ai 4153 MSEK registrati nello stesso periodo dell'anno scorso, ovvero portando il margine operativo al 13,6% (rispetto al 15,5% dell'anno scorso).

Nonostante l'impatto della pandemia sul fatturato, il secondo trimestre del 2020 ha visto un aumento degli ordini dell'11%, dovuto soprattutto a una forte domanda di macchine con marchio SDLG, che hanno registrato un aumento del 31%. Nonostante la maggior parte delle fabbriche in Europa e nelle Americhe siano rimaste chiuse per un mese durante il secondo trimestre, a causa del lockdown imposto nei vari paesi, e di problemi a livello di forniture, le consegne sono aumentate dell'8% nel secondo trimestre.

Sviluppo dei mercati

Dall'inizio dell'anno fino alla fine di maggio, sia il mercato europeo che quello nordamericano, misurati in unità, sono calati del 22%, mentre il mercato asiatico (esclusa la Cina) si è ridotto del 21%. Il mercato cinese ha registrato una forte ripresa, con un incremento del 13% a fine maggio. Anche il mercato sudamericano ha registrato risultati positivi, con una crescita dell'8% nello stesso periodo dell'anno.

"Sebbene la domanda di macchine da costruzione sia in Europa che in Nord America sia stata debole nel secondo trimestre, siamo stati in grado di sfruttare la nostra forte posizione in Cina, dove si è registrata una forte ripresa nello stesso periodo," ha commentato Melker Jernberg, presidente di Volvo Construction Equipment. "Grazie a ciò, possiamo operare da una posizione relativamente solida e guidare le tecnologie di trasformazione che stanno spostando il nostro settore verso soluzioni più sostenibili. Continuiamo infatti ad investire in elettrificazione, automazione e connettività."

Tabella 1. Volvo Construction Equipment, fatturato netto per mercato, in milioni di corone svedesi (SEK).

Fatturato netto per mercato

 Secondo trimestre

Primi sei mesi

Milioni di SEK

2020

2019

2020

2019

Europa

5,254

8,788

11,731

16,881

Nord America

3,527

5,621

7,237

10,547

Sud America

422

666

981

1,212

Asia

12,928

10,485

21,331

19,864

Africa & Oceania

746

1,253

1,744

2,464

Totale

22,876

26,814

43,023

50,968

PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Tiffany Cheng

Director, External Communications
Volvo Construction Equipment
Tel: +32 499 56 68 47
E-mail: tiffany.cheng@volvo.com

Brian O'Sullivan

SE10
London
Tel: +44 7733350307
E-mail: osullivan@se10.com